EMERGENZA CORONAVIRUS – PROROGA FINO AL 13 APRILE

109

Il nostro Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il DPCM del 1 Aprile 2020, che di fatto estende i precedenti divieti sino al 13 Aprile. La decisione era già stata annunciata dal ministro della Sanità, Roberto Speranza in Senato. «Se iniziassimo ad allentare le misure ora, tutti gli sforzi sarebbero vani, quindi pagheremmo un prezzo altissimo. Invito tutti a continuare a rispettare le misure», ha commentato stasera il presidente del Consiglio, che ha poi aggiunto: «Dal momento in cui ci sarà un calo dei contagi potremo iniziare a pensare a un allentamento delle misure, ma non siamo nella condizione di dire quando. Quando gli esperti ce lo diranno, entreremo nella fase due, di allentamento, e poi nella fase tre, di ricostruzione e rilancio della vita sociale ed economica». Non è detto, però, precisa Conte, che la fase due inizi il 14 aprile.

Risulta evidente che tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’elenco dei codici Ateco riportati nell’allegato del DPCM del 22 marzo 2020 (e successive modifiche), rimarranno chiuse fino al 13 aprile 2020.

Di seguito, il documento di riferimento: DPCM_1_4_2020.

Stampa pagina

Comments are closed.